Viviamo in un mondo dove tutto è pronto all’istante. La gente non vuole perdere tempo. Oggi vanno di moda i fast food, dove uno ordina e subito viene servito. Nella vita cristiana però non esistono metodi istantanei per la nostra crescita. Per arrivare alla maturità tutti dobbiamo passare attraverso un processo di formazione che richiede tempo e pazienza. Prima di fare, dobbiamo essere.

Tutti gli uomini che Dio ha usato in un modo potente sono passati attraverso un processo di formazione. Mosè, per esempio essendo il figlio adottivo della figlia del faraone, passò i primi 40 anni della sua vita alla corte del Re d’Egitto, dove era qualcuno. In seguito però dovette passare altri 40 anni nel deserto, dove non era nessuno, prima di poter essere usato negli ultimi 40 anni della sua vita nel ministero al servizio del Signore.

Dio ha un piano anche per la nostra vita e, se siamo disposti a lasciarci modellare dal vasaio come Lui vuole, potremmo essere usati potentemente per la Sua gloria. La nostra chiamata è quella di assomigliare sempre di più al nostro Maestro, Cristo Gesù (Ef. 4:13). In India un uomo disse a dei missionari: Volete convertire gli indiani a Cristo? Il metodo è semplice: “Modellate la vostra vita su quella di Cristo, il vostro Maestro, e lasciate che gli altri vedano la Sua vita e la Sua potenza in voi. Così il popolo indiano seguirà il vostro esempio”.

Come il piacevole profumo di un buon pasto stimola l’appetito, così anche l’amore di Cristo, che gli altri vedano in noi, li stimolerà a cercare Lui. L’amore di Dio non è stato per noi un eloquente discorso fatto con parole convincenti d’amore, ma l’offerta del suo unigenito Figliuolo morto sulla croce per noi, disse Spurgeon.

Noi della MAF, vogliamo continuare a lasciarci trasformare dal Signore, per poter manifestare in un modo pratico il Suo amore alle nazioni del mondo. Grazie alle vostre preghiere e al vostro aiuto finanziario molte persone, sia in Africa che in Asia, sono state toccate dall’amore di Dio e hanno così potuto ricevere salvezza fisica e spirituale.

Roberto Zerbinatti